Faccette Dentali

la soluzione migliore per un sorriso splendente

Uno dei processi più utilizzati dai dentisti nell’ambito dell’​estetica dentale​, oltre all’intervento di sbiancamento, è la tecnica che consente di correggere anomalie estetiche dei denti anteriori, come leggere mal posizioni o piccole fratture, mediante l’applicazione di sottili ​gusci in ceramica chiamati ​faccette​. Le faccette, applicate alla superficie esterna del dente, ne mascherano qualsiasi imperfezione legata a forma, colore o posizione.

Le faccette vengono incollate sulla parte visibile del dente migliorandone l’aspetto: si tratta questa di una soluzione ​minimamente invasiva per il dente naturale ancora sano, estremamente duratura per la resilienza del materiale utilizzato e, grazie all’accurato lavoro dei dentisti esperti che compongono il CIM, di ​eccellente resa estetica​.

 

Le faccette si utilizzano su un dente fondamentalmente sano, ma con problemi estetici quali:

  • Discromie​, cioè macchie permanenti che non si possono rimuovere con le tecniche di sbiancamento dentale.
  • Diastemi​, cioè uno spazio eccessivo tra un dente e l’altro, casi in cui si applicano faccette di dimensioni leggermente superiore a quuelle della superficie di applicazione, riempiendo così gli spazi vuoti.
  • Otturazioni con difetti di colore​, risultato del deterioramento di otturazioni inizialmente bianche. In questi casi le faccette sono la soluzione migliore per un risultato a lungo termine, dal momento che la porcellana di cui sono composte, a differenza dei materiali compositi dell’otturazione, ha la caratteristica di non subire pigmentazione.
  • Denti con anomalie di forma​, o dove esista la necessità di trasformare la forma di un dente in un’altra.
  • Denti con forme scorrette​.
  • Denti abrasi​, quale risultato di processi erosivi di natura chimica o meccanica.
  • Denti con anomalie di posizione​, ruotati o disallineati.
  • Denti con difetti di smalto​.
Le-faccette-dentali-03
faccette-dentali
  • Denti con anomalie di forma, come, ad es., la forma conoide (una delle anomalie più frequenti) o dove esista la necessità di trasformare la forma di un dente in un altro.
  • Denti con forme scorrette o usurate dove si voglia migliorare la forma del dente.
  • Denti abrasi, quale risultato di processi erosivi: chimici (vomito da bulimia, abuso di bevande acide, quali limone o vari tipi di cola); meccanici.
  • Denti con anomalie di posizione:  denti ruotati o disallineati possono essere corretti con l’utilizzo delle faccette, creando, così, un effetto di “ortodonzia istantanea”.
  • Denti che presentano difetti dello smalto, quali l’amelogenesi imperfetta. Per simili correzioni si richiedono tecniche cliniche e di laboratorio molto sofisticate.

Questo genere di correzioni, sebbene non richieda operazioni invasive e prolungate, necessita di tecniche cliniche e di laboratorio molto sofisticate, oltre a una grande perizia tecnica da parte del dentista che effettua l’intero processo. Per queste ragioni rivolgersi a un centro di dentisti esperti e specializzati come il CIM a Milano significa affidare il proprio sorriso a veri professionisti del mestiere in grado di restituire ai vostri denti il loro aspetto migliore.

Intervento di estetica dentale: faccette

Sbiancamento dentale

Scopri la pratica e richiedi informazioni